Cavi HDMI tipi e differenze

Last modified date

Condividi

Lo standard HDMI e i cavi HDMI; quali sono le caratteristiche e quali sono le differenze

hdmi connettori e cavi - Cavi HDMI tipi e differenze - OneSoftware.it

La sigla HDMI sta ad indicare High-Definition Multimedia Interface ovvero, Interfaccia Multimediale ad Alta Definizione quindi, parliamo di una connessione che consente di collegare e trasmettere sia Video che Audio, anche assieme.

Con queste interfacce puoi collegare qualsiasi fonte video, o audio e video, con un utilizzatore.

L’importante è che entrambi supportino questo standard e abbiano le relative prese HDMI quindi, possiamo collegare un PC con un monitor, una Consolle con un TV, un PC con un proiettore ecc…

Anche la tecnologia HDMI è progredita nel tempo, migliorando le proprie caratteristiche.

Tralasciando le primissime versioni, quali la 1.0, quelle attualmente in uso sono la 1.4, la 1.4b, la 2.0, la 2.0b e la 2.1

La versione 2.1, ad esempio, è retro compatibile con la 1.4b e più in generale, tutte le versioni nuove sono compatibili con le precedenti.

Ovviamente, la versione nuova si adatta alla precedente e in questo modo si riduce la qualità generale al livello della versione più vecchia.

Tipi e Versioni di HDMI

Come hai letto prima, esistono diversi tipi e versioni di connessione HDMI e di cavi, ma una cosa importante da considerare sempre è che, non tutti i cavi HDMI sono uguali e che

all’aumentare della qualità del segnale video da trasportare si devono necessariamente utilizzare cavi con caratteristiche e qualità via via maggiori.

Ovviamente, anche il loro prezzo aumenta all’aumentare della loro qualità.

Quindi ricorda: maggiore qualità, maggiore costo. Del resto è quasi sempre così per tutto.

UHS Cable Identification Hires b - Cavi HDMI tipi e differenze - OneSoftware.it

Come puoi vedere nell’immagine qui sopra, tratta da hdmi.org, con la nuova versione 2.1 e il relativo Cavo ad Ultra Alta Velocità si possono visualizzare immagini a 4K fino a 120Hz di frequenza video oppure 8K fino a 60 Hz di frequenza video, con un quantità di dati trasportata che può arrivare fino a 48 Gigabit per secondo.

Piccola spiegazione della frequenza video

120Hz o 60Hz di frequenza video significa che ogni immagine viene ridisegnata sullo schermo 120 volte al secondo oppure 60 volte al secondo.

Se consideri che l’occhio umano vede come ferma una immagine a 25 Hz di frequenza video, che viene ridisegnata 25 volte al secondo, puoi immaginare quanto ferma, fluida e bella possa risultare ai nostri occhi una immagine ridisegnata a 60Hz oppure a 120Hz. Per inciso Hz sta per Hertz ed è la misura della frequenza di un fenomeno che si ripete nel tempo ed in particolare fa riferimento ad un fenomeno elettrico o elettromagnetico.

Nel nostro caso, 120Hz significa che una immagine viene ridisegnata sullo schermo 120 volte ogni secondo quindi, per l’occhio umano l’immagine risulta perfettamente ferma, senza sfarfallio.

Tipi di cavo HDMI

Di cavi per HDMI ne esistono di tanti tipi e di tante lunghezze, ma come ho già detto, più elevata è la qualità della componente video più elevata deve essere la qualità del cavo HDMI.

Se, ad esempio, devi collegare il tuo monitor o il tuo televisore a una sorgente video a 8K/60Hz non puoi utilizzare un cavo HDMI adatto ad una sorgente 1080 x 720; non visualizzerai mai in qualità 8K.

E questo vale per ogni tipo di sorgente e per ogni versione HDMI di cui la tua sorgente o il tuo utilizzatore, monitor, TV o proiettore che sia dispone.

Ad esempio: collegare una sorgente 8K ad un monitor 1080 x 720, anche se HDMI non ti consentirà mai di vedere in 8K, ma nemmeno in 4K.

Ma anche la lunghezza del cavo incide sulla qualità delle immagini.

Più il cavo è lungo più la qualità del cavo deve essere alta per garantire la migliore visione possibile.

Infine, tieni presente che esistono anche cavi HDMI che consentono di collegarsi ad una rete Ethernet ovvero, ad una rete Internet cablata con appositi cavi.

Quindi, anche questo è un dettaglio da tenere presente all’atto dell’acquisto.

I tipi di cavo HDMI attualmente disponibili sono:

  • Lo Standard sia con Ethernet che senza – sorgenti 1080×720
  • Lo High Speed (Alta velocità) sia con Ethernet che senza – sorgenti Full HD
  • Lo Ultra High Speed (Ultra Alta Velocità) – sorgenti 4K fino a 120Hz e 8K fino a 60Hz

In questo post non prendiamo in considerazione i cavi HDMI per usi speciali quali quelli che si usano nei cablaggi di vari tipi di veicoli.

Come riconoscere i cavi HDMI

Come hai visto nell’immagine qui sopra, i dati dei cavi devono essere riportati sulle confezioni e lo standard messo a punto da hdmi.org prevede sia questo sia che venga specificato chiaramente a stampa sul cavo stesso.

Prevede inoltre un QR Code che può essere letto con una apposita App di certificazione dei cavi HDMI Cable Certification App.

In ogni caso, controlla sempre sulla confezione, sugli spinotti e sul cavo per poterne individuare le caratteristiche e tieni presente quello che ti ho scritto.

Valuta la sorgente e la sua qualità del segnale e valuta la qualità dell’utilizzatore, monitor, tv o proiettore che sia quindi, scegli il tipo di cavo che fa al caso tuo.

Conclusioni

I collegamenti HDMI consentono di collegare sorgenti video e audio di altissima qualità quindi, anche i cavi di collegamento devono essere di altissima qualità, o almeno adeguati alla qualità del segnale da trasportare.

Quindi, nell’acquisto del cavo valuta questo, valuta la lunghezza necessaria e valuta anche se ti serve trasportare la connessine Internet e valuta infine che, risparmiare su questo componente significa quasi sempre compromettere la bontà del risultato.

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta