Come creare film gratis

Come creare film gratis con foto, video, musica e altro

MiniTool MovieMaker

 

Di cosa parliamo

In questo post ho parlato di Microsoft Foto e della possibilità di utilizzarlo per creare filmati personalizzati partendo da delle foto.

Continuando quel discorso, voglio parlarti oggi di un altro software, gratuito, con il quale puoi realizzare Photo Gallery, video e altro ancora, con effetti e personalizzazioni anche in stile Hollywood e filmati di ogni genere, utilizzando anche filmati o GIF animate.

Sono numerosi i filtri applicabili, le transizioni tra fotogrammi, le musiche e i testi inseribili, il tutto, in un ambiente di lavoro bello, semplice ed intuitivo.

Finito il tuo lavoro, avrai a disposizione una gran quantità di opzioni di esportazione, per ogni tipo di formato e risoluzione video, potendo scegliere se creare un filmato per pc o smartphone e tablet.

Beh, che dire?!

Se poi consideri che è tutto realmente gratuito, e non solo per una prova, penso che valga la pena provarlo.

Sto parlando di MiniTool Movie Maker che trovi e puoi scaricare QUI.

Adesso, vediamo alcune immagini che mostrano il programma e le fasi principali della creazione di un video, partendo da alcune foto.

MiniTool Movie Maker è veramente semplice ed intuitivo quindi, non mi sono dilungato molto nelle spiegazioni e non ho messo tantissime immagini.

Ultimo particolare prima di iniziare: per questo post, ho utilizzato MiniTool Movie Maker in configurazione chiara LightSkin, ma esiste anche la configurazione scura DarkSkin, che personalmente apprezzo di più perchè più riposante e professionale.

 

Vediamo un semplice esempio

 

MiniTool MovieMaker
immagine 1

Immagine 1 – Questo è l’ambiente di lavoro di MiniTool Movie Maker.

Vediamo le principali voci di Menu:

  • Media – per selezionare, dal disco fisso o altro supporto collegato al pc, le foto, i filmati, le GIF, la musica o altro da importare nel progetto
  • Transition – per selezionare gli effetti di transizione fra un fotogramma, o un gruppo di fotogrammi, e un altro
  • Effect – per selezionare eventuali effetti grafici da applicare ad uno o più fotogrammi
  • Template – per selezionare la veste grafica e cinematografica da applicare al tuo progetto
  • Export – per ottenere il filmato finale con le caratteristiche che desideri
  • More – per accedere alle ulteriori configurazioni del programma e per inizia

C’è poi:

  • lo spazio Import Media File in cui importare e vedere i tuoi Media: foto, video, musica
  • lo spazio dell’Anteprima del filmato e sotto,
  • le tre Linee temporali dei fotogrammi di Testo, Foto e Musica.

Le fasi 1, 2 e 3 che vedi nell’immagine, sono i passi per iniziare un Nuovo Progetto


 

MiniTool MovieMaker
immagine 2

Immagine 2 – è la fase di importazione dei Media che ti serviranno per il progetto.

Foto, immagini varie, filmati, musica, tutto quello che ti serve e che andrà a sinistra, nelle rispettive sezioni/cartelle.

I file da importare potranno essere sul pc o su qualsiasi altro supporto, sempre collegato al pc.

 


 

MiniTool MovieMaker
immagine 3

 

Immagine 3 – qui, come vedi, ho preparato un piccolo progetto con qualche Foto, una Didascalia di Testo e una Colonna sonora.

Prima ho selezionato e salvato i relativi files nella Sezione Media, poi li ho selezionati in sequenza per inserirli nel progetto.


 

MiniTool MovieMaker
immagine 4

 

Immagine 4 – configurazione finale ed esportazione del progetto.

Seguendo la sequenza numerica, da 1 a 7, vedi i passaggi da fare per ottenere il filmato finale.

Anche qui, non servono tante spiegazioni perchè è tutto molto intuitivo.

Poi, se la esportazione che ha fatto non ti soddisfa, puoi rifarla modificando i parametri che desideri; fino a che non ottieni il risultato desiderato.

 

Considerazioni finali

Come hai visto, si tratta di un bellissimo programma gratuito, con il quale puoi realizzare video davvero professionali, utilizzando le fotografie delle tue vacanze o altro.

Come sempre, con l’intuito e l’utilizzo, pian-piano sarai in grado di realizzare ottimi lavori quindi…

 

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share