Come devo fare se il mio pc Windows non funziona bene o non funziona più

Come devo fare se il mio pc Windows non funziona bene o non funziona più?

Cos’è successo prima che il pc o Windows cominciassero a non funzionare più o a non funzionare bene?

  • Hai installato una App o un altro programma?
  • Il pc si è spento in modo anomalo?
  • Hai effettuato una pulizia con un programma che hai scaricato da Internet?

Se è successa una di queste cose, o anche un’altra diversa, e il risultato è che il tuo pc si accende, ma non carica Windows oppure, carica Windows ma non funziona correttamente, allora hai la necessità di ritornare ad una situazione precedente, sicuramente funzionante.

Fra le varie possibilità, ti parlerò questa volta dei “Punti di ripristino“, di come crearli, ma soprattutto, come utilizzarli per risolvere problemi di funzionamento del tuo pc o di Wndows; in particolare, Windows 10.

Ma potrai fare riferimento a questo tutorial anche per versioni precedenti di Windows, fino alla 7.

Cos’è un Punto di ripristino

Il Punto di ripristino è il salvataggio, su uno speciale file, di tutte le caratteristiche e configurazioni di Sistema presenti sul tuo pc, in quel momento specifico.

Questo Punto di ripristino, può essere utilizzato, in caso di malfunzionamento, per ripristinare una situazione precedente, sicuramente funzionante.


I Punti di ripristino NON salvano o modificano o cancellano i tuoi file personali, le tue cartelle, i tuoi segnalibri e quant’altro.


Come si crea un Punto di ripristino

I Punti di ripristino, vengono creati automaticamente, ogni settimana, da Ripristino configurazione di sistema e quando il pc rileva una modifica, ad esempio, quando installi una App o un driver.

E questa è già una bella notizia!

Ma puoi anche creare un punto di ripristino manualmente, ad esempio, se hai intenzione di apportare modifiche alla configurazione di Windows o del tuo pc e non sai quale sarà l’esito.

Vediamo come fare

Nella Home delle Impostazioni (tasti: Windows+I), digita “crea un punto di ripristino” e clicca sul risultato (oppure primi Invio)

windows-10-creare-un-punto-di-ripristino
passaggio 1

Nella finestra successiva, verifica che sia attiva la selezione: “Protezione sistema” quindi, clicca su “Configura

windows-10-creare-un-punto-di-ripristino
passaggio 2

Adesso, nelle Impostazioni di ripristino, spunta la voce “Attiva protezione sistema” e conferma con “OK” oppure “Applica“.

windows-10-creare-un-punto-di-ripristino
passaggio 3

Non è necessario impostare un valore di “Utilizzo spazio su disco“, a meno che tu non voglia riservare uno spazio grande per conservare tanti punti di ripristino oppure, tu non abbia molto spazio sul disco fisso e voglia limitare il numero di punti di ripristino salvati.

Esci da questa finestra cliccando su “OK“.


Ora, puoi salvare un nuovo Punto di ripristino cliccando su “Crea

windows-10-creare-un-punto-di-ripristino
passaggio 4

Al nuovo Punto di ripristino, dai un nome che ti serva per ricordarti quando l’hai creato e perchè.

Così potrai scegliere correttamente quale ripristinare.

windows-10-creare-un-punto-di-ripristino
passaggio 5

Fatto questo, conferma con “Crea” ed esci con “OK“.


Come si utilizza un Punto di ripristino

Ammettiamo adesso che tu voglia ripristinare una configurazione di Sistema (Windows) precedente e sicuramente funzionante.

Ripeti il passaggio 1 ed entra nelle Impostazioni.

Digita “crea un punto di ripristino” e premi “Invio” o clicca e ti ritroverai con la finestra del passaggio 2.

windows-10-ripristino-configurazione-di-sistema
passaggio 6

Questa volta, devi cliccare su “Ripristino configurazione di sistema” e si aprirà la finestra successiva


windows-10-ripristino-configurazione-di-sistema
passaggio 7

Come vedi, viene detto chiaramente che il Ripristino configurazione di sistema non influisce sui tuoi documenti o altro.

Però, se hai installato qualcosa dopo la data del ripristino che vuoi utilizzare, questo verrà quasi certamente disinstallato o sconfigurato.


Clicca su “Avanti” e dall’elenco dei ripristini disponibili seleziona quello più recente prima del problema o malfunzionamento che vuoi correggere o comunque, seleziona quello che ti sembra più indicato per la tua situazione.

Come vedi, io ho creato un file di Ripristino configurazione di sistema al quale ho dato un nome molto chiaro e utile in futuro.

windows-10-ripristino-configurazione-di-sistema
passaggio 8

I punti di ripristino creati dal Sistema o Manualmente si riconoscono guardando la colonna “Tipo

A questo punto, non ti resta che cliccare su “Avanti” e seguire/aspettare i passi successivi.

Il Sistema verrà ripristinato alla versione richiesta.

Finita tutta l’operazione, il mio consiglio è quello di spegne e riavviare il tuo pc.

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share