Come modificare le Impostazioni di protezione da virus e minacce in Windows 10

Last modified date

Come modificare le Impostazioni di protezione da virus e minacce in Windows 10

Se Windows ti blocca e non riesci ad aggiornare un programma o a salvare un file, segui questo breve tutorial e scopri perchè succede e come fare per poter riprendere l’aggiornamento.

La protezione da virus e minacce

Da tempo ormai, Microsoft si preoccupa di proteggere gli utilizzatori di Windows, dalle minacce di virus, malware, ransomware, e ogni altro tipo possibile di attacchi malevoli che possono danneggiarlo, o addirittura compromettere completamente i programmi installati e tutti i nostri dati.

Per fare questo, ha messo a punto un sistema complesso di protezioni, a partire dal suo antivirus Microsoft Defender Antivirus, integrato e gratuito, che viene costantemente aggiornato e che opera in tempo reale.

Significa che, Microsoft Defender Antivirus lavora continuamente, analizzando ogni nostra attività sul computer e ogni minimo scambio di dati sulla Rete Internet quindi: la navigazione sui siti Internet, la posta in arrivo e in partenza, i download, gli aggiornamenti dei programmi che abbiamo installato ecc…

windows sicurezza integrata da virus e minacce

Come puoi vedere da questa pagina delle Impostazioni, praticamente ogni aspetto della protezione e integrità dei dati viene preso in considerazione e tenuto sotto controllo.

Ma tanto controllo può anche voler dire che a volte, a seguito di una configurazione errata o di un aggiornamento, quello che prima funzionava adesso non funziona più o meglio, funziona in un modo differente.

Ed è proprio il caso che stiamo analizzando.

Microsoft Windows tiene sotto controllo ogni attività del computer, bloccando tutto quello che ritiene possa essere pericoloso o nocivo

Quindi. escludendo che tu abbia fatto manovre errate sulle Impostazioni di Sicurezza o abbia installato qualcosa che abbia fatto lui delle modifiche, se non riesci più ad aggiornare un tuo programma o a salvare documenti ed altri file in una specifica cartella, può dipendere solo da un aggiornamento Windows che ha cambiato delle cose.

L’aggiornamento che ha cambiato le cose

Non tutti gli aggiornamenti di Windows intervengono sulle impostazioni della sicurezza, ma quello denominato “maggio 2020” invece sì e lo ha fatto introducendo le Impostazioni della Protezione basata sulla reputazione.

Cosa significa ?

Significa che Microsoft, servendosi anche, ma non solo, delle nostre segnalazioni, tiene costantemente aggiornata una lista di software/programmi che non rispondono a tutte le caratteristiche di sicurezza più comuni, ma anche più importanti.

Ecco quindi che, se tenti di aggiornare un programma installato sul tuo pc e questo programma è nella lista nera di Microsoft, la Protezione di Windows blocca l’operazione, ti informa del potenziale rischio e ti chiede cosa vuoi fare.

Vediamo un esempio

Vediamo un esempio servendoci anche di un paio di immagini tratte dalla documentazione di Microsoft.

Ipotizziamo che tu abbia aperto un tuo programma sul pc e che il programma ti segnali la disponibilità di un aggiornamento. Decidi quindi di procedere e clicchi per iniziare, ma ecco che ti si presenta questa segnalazione

windows controllo app e browser trovata app potenzialmente indesiderata

Adesso devi cliccare sulla segnalazione per andare nell’area di Sicurezza di Windows  >  Protezione da virus e minacceMinacce correnti > Minacce individuate. Avvia le azioni consigliate.

windows controllo app e browser trovata app potenzialmente indesiderata attivita da realizzare

In numero uno vedi il processo/l’installazione che è stata bloccata per mancanza di Reputazione ovvero, ritenuto potenzialmente pericoloso

In numero due vedi il livello di pericolosità dell’operazione bloccata; In questo caso: Basso

In numero tre vedi la lista delle opzioni che hai a disposizione. Con Consenti nel dispositivo autorizzi l’attività che è stata bloccata; solo quella. Quindi, ad esempio, se stavi aggiornando un programma, verrà autorizzato solo quell’aggiornamento. Al successivo, dovrai ripetere questi passaggi.

Con il pulsante numero quattro Avvia azioni autorizzi la scelta fatta, chiudi la segnalazione temporanea e procedi con l’aggiornamento.

Ovviamente, devi essere sicuro di quello che fai.

Potrebbe trattarsi, ad esempio, di un programma che hai installato da tempo, per un’attività particolare, e che adesso, con questa nuova funzionalità di controllo della reputazione che è stata introdotta, non è più considerato sicuro.

Come eliminare il Controllo app e browser

Adesso, ammesso che sia una buona idea eliminare il controllo di Reputazione di app e browser, vediamo come si fa.

impostazioni aggiornamento e sicurezza

numero uno Vai alle solite Impostazioni di Windows e clicca su Aggiornamento e sicurezza


 

impostazioni aggiornamento e sicurezza sicurezza di windows

numero uno Ora, clicca su Sicurezza di Windows


 

impostazioni aggiornamento e sicurezza sicurezza di windows controllo delle app e del browser

numero uno Clicca su Controllo delle app e del browser


 

impostazioni aggiornamento e sicurezza sicurezza di windows controllo delle app e del browser impostazioni della protezione basata sulla reputazione

 

numero uno Adesso, nella nuova finestra Sicurezza di Windows che si è aperta clicca su Impostazioni di protezione basate sulla reputazione


 

impostazioni aggiornamento e sicurezza sicurezza di windows controllo delle app e del browser impostazioni della protezione basata sulla reputazione act

In numero uno Blocco app potenzialmente indesiderata vediamo le possibilità di operare e le opzioni:

numero due con il selettore che vedi puoi attivare o disattivare totalmente il Blocco. Se lo disattivi, non avrai più nessuna protezione disponibile. Se invece lo lasci attivo, hai la possibilità di salezionare se togliere solo il Blocco sulle App numero tre, oppure sui Download numero quattro (ma funziona solo con il browser Edge di Microsoft).

Non c’è nient’altro da fare.

Conclusioni

Come hai potuto vedere, anche in questo caso, che non dovrebbe verificarsi frequentemente, un rimedio esiste.

Io, sinceramente, ti consiglio di lasciare questa protezione attiva e di intervenire, come hai visto all’inizio di questo post, solo se dovesse capitarti e solo per lo specifico caso e solo dopo aver valutato attentamente se continuare a tenere il programma evidenziato come potenzialmente dannoso.

Potresti eventualmente cercarne uno alternativo e più sicuro.

Come sempre, puoi lasciare un commento, anche per chiedere chiarimenti agli altri lettori di OneSoftware e, se vuoi essere sempre aggiornato sui nuovi articoli pubblicati, iscriviti alla Newsletter.

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share