Come scegliere un PC per il lavoro da casa o la didattica a distanza

Come scegliere un PC per il lavoro da casa o la didattica a distanza

e learning remote working

In tempo di COVID 19, hanno preso piede metodologie di lavoro e di apprendimento che, in realtà, esistevano già da anni, ma non erano molto note e diffuse: Working from Home, Smart Working, Remote Working, e-Learning, Distance Learning

Scuole e uffici chiusi, assieme alla necessità di continuare a svolgere la propria attività lavorativa e didattica, hanno portato alla ribalta l’esistenza di metodi e mezzi di lavoro che prima erano appannaggio solo di un ristretto numero di persone.

Un tempo si parlava di “Telelavoro” e di “Webinar“, ma non si pensava certo che si sarebbero evoluti in forme nuove e più efficienti, di uso comune e quotidiano.

Ma così è stato e l’emergenza ha accelerato l’adozione, l’apprendimento e l’utilizzo di queste nuove metodologie.

Però, per poterne usufruire al meglio, sono necessari mezzi e conoscenze che non tutti hanno e così, in tanti hanno dovuto fare scelte e acquisti facendosi consigliare, ascoltando colleghi, amici, insegnanti, datori di lavoro o fidandosi dei rivenditori.

E’ per questo motivo che ho pensato di realizzare una piccola guida all’acquisto, con alcune spiegazioni, non dettagliatissime, ma sufficienti per essere consapevoli di quello che si va a fare.

Cosa serve per fare e-Learning e Remote working

Per iniziare a operare ti serviranno un computer e alcuni accessori e per questo non dovrai, necessariamente, fare un investimento molto consistente.

Inoltre, se fai l’acquisto giusto e in modo oculato, ti potrà sicuramente durare diversi anni.

La dotazione tipica richiesta è:

  • un computer
  • un monitor
  • un mouse
  • una webcam
  • un microfono
  • un paio di cuffie
  • una connessione Internet veloce, non a consumo.

A seconda del tipo di computer che acquisterai, ti potranno servire tutti o solo alcuni dei componenti elencati.

I tipi di computer che si utilizzano sono:

  • il Desktop computer, o computer fisso, da tavolo, che di base comprende il computer, il monitor, la tastiera e il mouse
  • il Laptop computer, o computer portatile, che in molti casi è completo o ha bisogno solo una minima parte di accessori

Le principali differenze

Il Desktop Computer:

  • è solitamente meno costoso del Laptop computer
  • è facilmente espandibile con moduli installabili internamente anche in tempi successivi
  • monta microprocessori ben dimensionati e performanti
  • può avere più dischi fissi interni per archiviare molti dati
  • può avere uno o più monitor anche di grandi dimensioni
  • gli si può collegare una tastiera di grandi dimensioni e con il tastierino numerico
  • può essere riparato e aggiornato facilmente
  • è abbastanza pesante e non è pratico da trasportare
  • è ingombrante e richiede uno spazio tutto per sè
  • ha un consumo di energia elettrica abbastanza elevato

 

Il Laptop computer:

  • è un po’ più costoso del Desktop computer
  • non è facilmente espandibile se non, solitamente per la memoria e il disco fisso
  • monta microprocessori piccoli, sicuramente performanti, ma sensibili alle temperature di lavoro
  • i modelli standard possono montare un solo hard disk interno
  • il monitor integrato è solitamente abbastanza piccolo e per certe attività richiede un monitor esterno aggiuntivo
  • La tastiera è di dimensioni piccole/standard e spesso non ha il tastierino numerico
  • in caso di guasto, spesso non è riparabile o è più economico sostituirlo
  • è leggero, occupa poco spazio ed è pratico da trasportare
  • ha un consumo di energia ridotto e può funzionare anche con la sola batteria interna

Quale scegliere

Dipende dall’uso che ne devi fare.

Diciamo che, il Desktop computer è più adatto per la famiglia, dove ognuno ha il suo account e il suo spazio sul disco fisso dove archiviare i suoi documenti, le sue immagini, la sua musica ecc…

Il Desktop computer è molto valido anche per la didattica a distanza, l’e-Learning, perchè può montare uno schermo di grandi dimensioni, consentendo una visione agevole, ampia, chiara e confortevole.

Il suo vero limite sta nella trasportabilità, che vuol dire non poterlo portare in aula o al lavoro o in vacanza; e questo va considerato attentamente.

Infine, il Desktop computer necessita di una webcam esterna e di un microfono esterno; accessorio che si può anche trovare integrato nelle cuffie.

Se invece delle cuffie intendi utilizzare le casse esterne, ad esempio integrate nel monitor, il microfono allora lo devi acquistare separatamente.

Qualsiasi altro accessorio, come le tavolette per disegno e scrittura a mano, lo puoi acquistare e collegare alle porte USB che normalmente sono presenti numerose.

 

Il Laptop computer può anche lui essere utilizzato dalla famiglia, con account distinti e spazi su disco sempre distinti, ma per sua natura tende a diventare un oggetto personale, quasi un mega smartphone.

Se ti serve, puoi collegare uno schermo di grandi anche al Laptop computer, così avrai 2 schermi che potrai duplicare o estendere. Gran bella cosa!

Se ti serve un hard disk aggiuntivo, lo puoi collegare, con l’opportuna interfaccia, ad una porta usb.

La webcam e il microfono sono ormai integrati anche nei modelli più economici e, sempre integrati, normalmente avrai gli altoparlanti, per sostituire, quando è possibile e conveniente, le cuffie.

Puoi collegare praticamente tutti gli accessori che desideri, comprese tavolette per scrittura e disegno manuali, stampanti, scanner ecc…

Ma soprattutto, lo puoi portare comodamente dove vuoi e usare con la batteria interna.

 

Per entrambe le soluzioni, Desktop computer e Laptop computer, ormai non ci sono più problemi per avere integrata di serie sia la scheda di Rete LAN che quella Wi-Fi.

Caratteristiche tecniche

Vediamo adesso le caratteristiche tecniche più importanti, tenendo presente che si tratta di un argomento molto tecnico e difficile da comprendere se non si hanno buone conoscenze nel settore.

Quindi, mi limiterò a dare poche e abbastanza precise indicazioni.

Partiamo dicendo una ovvietà: più il computer è potente e performante, meglio lavori, più ti costa.

 

Il Microprocessore – il cuore di tutto.

Prendiamo in considerazione, per comodità, solo due produttori, Intel e AMD.

Entrambi fanno ottimi microprocessori, ma Intel è più votato alle prestazioni mentre AMD al rapporto qualità/prezzo.

Entrambi realizzano microprocessori di fascia medio-bassa e dal costo contenuto, Celeron e Pentium, dalle prestazioni sufficienti, ma non proprio entusiasmanti.

Se scegli un computer, Desktop o Laptop, con questo microprocessore, spenderai certamente meno, ma le prestazioni non saranno eccellenti.

Per la Didattica a distanza, molto probabilmente può bastare un microprocessore Celeron o Pentium mentre, per il lavoro è meglio puntare su qualcosa di più performante.

I microprocessori Intel di fascia alta vanno dal Core i3, Core i5, Core i7 e adesso anche al Core i9, con prestazioni e costi via-via crescenti.

Dipende dal tuo budget, ma io mi sento di consigliarti almeno un Core i3.

I microprocessori AMD di fascia alta vanno dal Ryzen 3, Ryzen 5, Ryzen 7 e adesso anche Ryzen 9, sempre con prestazioni via-via crescenti.

Come per Intel, anche per AMD dipende dal tuo budget e io consiglio almeno un Ryzen 3.

 

L’Hard disk, – il magazzino.

Sull’Hard disk vengono memorizzati il Sistema Operativo, i programmi per lavorare, i documenti, la posta elettronica, le immagini, i video, tutto il tuo mondo.

In vendita ci sono ancora gli Hard disk a dischi rotanti; lenti, rumorosi, voraci di energia e dispensatori di calore, ma più economici.

La versione moderna degli Hard disk sono gli SSD, o Dischi a Stato Solido; veloci, silenziosi, consumano pochissima energia, non scaldano, ma sono leggermente più costosi degli Hard disk.

Soprattutto se opti per un microprocessore poco performante, è consigliabile che tu scelga un SSD, perchè ti consente di recuperare molto in prestazioni sia di velocità che di consumo.

 

In generale, la capacità dell’Hard disk o dell’SSD non è consigliabile che sia inferiore ai 250 Giga Byte.

 

La Memoria RAM – l’acceleratore.

Detta molto semplicemente e a parità di microprocessore, quanta più memoria RAM avrà il tuo computer, tanto più velocemente eseguirà i suoi calcoli e il tuo lavoro.

Una qualche differenza la fa anche il tipo di memoria, ma qui entreremmo troppo nei dettagli ed è meglio evitare.

La dotazione minima standard è di 4 Giga Byte; di meno non è proprio consigliabile, di più ovviamente sì.

Non sottovalutare questo aspetto quando acquisti, soprattutto per i Laptop computer, che non sempre consentono di poter aumentare o migliorare questo componente successivamente.

 

La Scheda grafica – quello che vedi.

Nei computer più economici, di solito è integrata nel microprocessore o è comunque un componente non aggiornabile.

In questi casi, è solitamente sufficiente a svolgere le attività più comuni quindi, anche la didattica a distanza.

Se invece il tuo utilizzo è più professionale, è decisamente meglio che ti affidi ad un Desktop computer o un Laptop computer di prestazioni più elevate, con una scheda grafica separata e più performante, in grado di fornirti uscite video in Alta Definizione – HDMI.

Ultimo quesito cruciale, ma non troppo Windows o iOS MAC

Facciamo finta che io non abbia preferenze e vediamo cosa si dice dei MAC mentre, per quello che riguarda Windows non credo serva spendere altre parole; nel bene, ma anche nel male, ovviamente.

 

I virus non attaccano i MAC – Falso. Al massimo si potrà dire che chi realizza virus tenderà a farlo per le realtà maggiori, dove ci sono molte più potenziali vittime.

I MAC non si bloccano – Falso – Anche i MAC si bloccano, ma bisogna ammettere comunque che sono più stabili dei Windows. Non parliamo poi degli ultimi aggiornamenti Windows e dei problemi che hanno creato.

I MAC sono più performanti dei Windows – Falso – Windows è probabilmente, anche se di poco, più veloce del MAC. Ma in certe attività il MAC batte Windows, soprattutto perchè può sfruttare programmi realizzati su misura per i suoi microprocessori.

I MAC sono più costosi dei Windows – Vero – Il marchio è prestigioso e possederlo costa.

 

Potremmo fare altri confronti, ma io mi fermo qui, soprattutto perchè dovremmo parlare di estetica e bellezza o altre cose che non hanno molto a che vedere con l’argomento di questo post.

 

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share