Come utilizzare hotspot sul tuo smartphone

HOTSPOT trasforma il tuo smartphone in un modem/router portatile

wi fi hotspot

Sono tante le situazioni nelle quali, potresti trovarti nella necessità di avere una connessione Internet e non averla.

Facciamo qualche esempio:

  • sei in viaggio e devi lavorare sul tuo computer, ma non hai una connessione disponibile
  • la persona che è con te, ha esaurito i GigaByte del suo piano tariffario e ha bisogno di connettersi ad Internet dal suo computer o smartphone
  • ti serve la connessione Internet su un dispositivo, un tablet o altro per un aggiornamento, un controllo o un’altra attività importante

Bene, diciamo che, ogni volta che hai bisogno della connessione Internet, ma non c’è, il tuo smartphone può venirti in soccorso con HOTSPOT e i GigaByte del tuo piano tariffario.

 

Cos’è HOTSPOT

Hotspot è una tecnologia presente ormai su tutti gli smartphone di ultima generazione, sia Android che Apple, che consente al tuo smartphone di trasformarsi in un router portatile che mette a disposizione, tramite il suo Wi-Fi interno, la sua connessione Internet e il traffico residuo disponibile del tuo piano tariffario.

Perchè residuo?

Perchè, se hai un piano tariffario mensile Internet e ne hai già consumata una parte, ti rimarrà a disposizione, direttamente o tramite HOTSPOT, la sola parte residua.

Esempio: il tuo piano prevede 30 GigaByte mensili di traffico Internet a tua disposizione. Se ne hai già consumati 10, te ne rimarranno a disposizione 20 da utilizzare o direttamente sullo smartphone o tramite altri dispositivi collegati con l’ HOTSPOT dello smartphone.

 

Come funziona HOTSPOT

Il funzionamento è molto semplice e avviene attivando la funzione HOTSPOT nelle Impostazioni del tuo smartphone.

Con l’attivazione, il tuo smartphone creerà una nuova rete Wi-Fi e le assegnerà un Nome (SSID)  e una Password, che tu potrai anche cambiare come vuoi.

Prendine nota; ti serviranno quando vorrai collegarti.

A questo punto, con un computer, o con un altro smartphone o tablet o altro apparecchio (device), potrai cercare il Nome del nuovo Wi-Fi fra le reti disponibili nelle vicinanze e connetertici.

Ti verrà chiesta la Password, che sarà quella che hai visto o modificato durante l’attivazione dell’HOTSPOT, e che dovrai immettere e confermare.

Ora, se hai fatto tutto correttamente, avrai la connessione Internet tramite il tuo smartphone.

Vediamo di seguito, le immagini di una configurazione HOTSPOT su smartphone Huawei.

Come ho detto, la procedura può essere leggermente diversa da Produttore a Produttore.

 

configurazione hotspot smartphone android
configurazione hotspot smartphone android

Vai su Impostazioni e seleziona Wireless e reti


 

configurazione hotspot smartphone android
configurazione hotspot smartphone android

Seleziona Tethering/hotspot portatile quindi Hotspot Wi-Fi portatile


 

configurazione hotspot smartphone android
configurazione hotspot smartphone android

Seleziona Configurazione hotspot

Vedi che c’è anche la possibilità di configurare il Limite dati per stabilire quanti GigaByte massimi puoi usare con HOTSPOT.

Ti serve per evitare di consumare tutto il tuo piano tariffario residuo e trovarti così a dover, eventualmente, pagare del traffico dati in eccedenza.

La configurazione è nascosta dalla vignetta blu.


 

configurazione hotspot smartphone android
configurazione hotspot smartphone android

Adesso, in alto, vedi il Nome hotspot e cliccandolo lo puoi modificare mentre, sotto, vedi la Password nascosta.

Siccome devi annotartela per poterti connettere all’HOTSPOT, clicca sull’icona dell’occhio per poterla leggere in chiaro ed eventualmente cambiarla con una di tua scelta.

Se fai delle modifiche, ricordati di salvarle con SALVA.


 

Ora, puoi uscire dalla procedura di configurazione e iniziare ad utilizzare la nuova rete Wi-Fi/Hotspot.

 

Un consiglio

Se dai la password dell’HOTSPOT ad una persona, per una necessità momentanea, ti consiglio poi di cambiarla, e possibilmente di cambiare anche il Nome (SSID) dell’HOTSPOT.

 

Un’ultima precisazione

Accertati che il tuo Gestore di telefonia mobile non applichi tariffe particolari o restrizioni per attivare HOTSPOT sul tuo smartphone.

Fino a non molto tempo fa, questo era abbastanza frequente, ma adesso è una pratica quasi completamente abbandonata.

 

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share