DuckDuckGo, un motore di ricerca che garantisce di rispettare la nostra privacy

DuckDuckGo, un motore di ricerca che garantisce di rispettare la nostra privacy

PREMESSA

Alzi la mano chi, dopo aver fatto qualche ricerca su Google, Amazon o qualunque altro portale,  non si è poi ritrovato bersagliato dalla pubblicità di quello che stava cercando.

Secondo voi, questo è solo un caso o è dovuto al fatto che, quasi tutta la nostra attività su Internet viene, in un qualche modo, tracciata, analizzata, catalogata, archiviata e infine, utilizzata per spingerci a fare acquisti, a crearci un’opinione particolare, ad elaborare gusti o tendenze?

 Gli strumenti più potenti, per realizzare questa “attività di persuasione”, sono i motori di ricerca.

Noi cerchiamo: “biciclette da passeggio” dopodichè, troveremo la pubblicità delle biciclette da passeggio anche visitando il sito web della NASA (si fa per dire, ovviamente).

Non è una coincidenza, ma il frutto di specifici algoritmi informatici che analizzano tutta la nostra attività di ricerca ed iniziano a proporci “consigli per gli acquisti”, in qualche modo attinenti.

Che ci piaccia o meno, fanno quasi tutti così,

Quasi tutti, ma non tutti.

Alla faccia della nostra privacy.

Ma magari, in certi casi, ci può anche fare piacere, ci può agevolare, se non addirittura aiutare.

Ma solo in certi casi però, non sempre, sistematicamente.

UNA ALTERNATIVA POSSIBILE

Allora, come fare se vogliamo un po’ più di riservatezza?

Possiamo, ad esempio, provare a cambiare il nostro Motore di ricerca con uno che afferma di non raccogliere, tracciare, filtrare, immagazzinare e vendere, in alcun modo, i nostri dati personali e delle nostre ricerche e di conseguenza, di garantirci riservatezza e privacy.

Almeno per ora…

Questo motore di ricerca si chiama: DuckDuckGo

COME FARE PER PROVARLO

SU FIREFOX

Se state utilizzando Firefox aggiornato, quasi certamente DuckDuckGo è presente e attivo di default.

Qualora non fosse attivo, basterà fare come si vede nella immagine 1

DuckDuckGo su Firefox
immagine 1

SU GOOGLE CHROME

Su Google Chrome, DuckDuckGo normalmente non è presente nella lista dei motori di ricerca disponibili di default quindi, bisogna metterlo manualmente.

Non è difficile e in sintesi, bisogna scaricare e attivare l’estensione DuckDuckGo.

A quel punto, DuckDuckGo comparirà nella lista dei Motori di ricerca disponibili e selezionabili.

PRIMO MODO

Iniziamo andando a questo indirizzo Internet di DuckDuckGo (immagine 2)

DuckDuckGo_Chrome_installazione_estensione_dal_portale_ufficiale
immagine2

A questo punto, cliccando sul pulsante Installa verrà installata e attivata l’estensione che rende disponibile, fra gli altri presenti, questo motore di ricerca.

Ora, basterà andare nelle Impostazioni di Chrome -> Motore di ricerca -> Imposta motore di ricerca per verificare se è nella lista ed è stato attivato e reso di default.

SECONDO MODO

Installiamo l’estensione direttamente dal Chrome Web Store a questo indirizzo web QUI.

(immagine 3)

DuckDuckGo_Chrome_installazione_estensione_dal_chrome_web_store
immagine 3

Qui, basterà cliccare su Aggiungi per installare l’estensione di DuckDuckGo che abbiamo visto anche nel metodo precedente.

Anche qui, basterà andare nelle Impostazioni di Chrome -> Motore di ricerca -> Imposta motore di ricerca.

A fine installazione, entrando nelle Impostazioni di Chrome, nella sezione Motori di ricerca vedremo il nostro DuckDuckGo presente nella lista dei motori attivi e impostato come di default.

Nel caso non lo fosse, lo potete fare voi, selezionandolo e attivandolo.

CONCLUSIONI

Una prova, con un motore alternativo, la si può sempre fare; non costa nulla.

Inoltre, a volte può essere necessario fare qualche ricerca con il massimo anonimato possibile.

Ma sarebbe più corretto parlare di privacy.

Va detto che, DuckDuckGo, al momento, non fornisce risultati dettagliati come Google, ma ne fornisce tantissimi comunque.

Tutto ok quindi ?

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share