Il server proxy non risponde Windows 10

Il server proxy non risponde? Il tuo Wi-Fi non funziona e il server proxy non risponde?

Alcuni giorni fa, sul pc di un amico, è apparso questo messaggio quando si è connesso alla sua rete Wi-Fi di casa: Il server proxy non risponde.

Fino a poco prima tutto funzionava alla perfezione e il pc si connetteva regolarmente alla rete Wi-Fi di casa. Adesso invece, compare questo messaggio e il pc non si connette più con la rete Wi-Fi.

Che fare?

Cos’è un server proxy

Intanto, vediamo cos’è un server proxy e perchè il pc del mio amico non si connette più al Wi-Fi e ad Internet e riceve questo avviso?

Senza tecnicismi, un server proxy, in questo caso specifico, è un qualcosa che si frappone fra il pc e la Rete Internet e fa da Intermediario di protezione.

Non è un qualcosa di metallo, hardware, ma una configurazione software nel pc in questione.

Normalmente, nei nostri pc di casa i server proxy non servono e la protezione la dovrebbero fare Windows Defender e Windows Firewall.

Ma nel tuo pc c’è installato qualche altro antivirus o Firewall diverso da quelli di Windows ?

Oppure, hai sostituito un antivirus commerciale con un altro ?

Oppure hai disinstallato l’antivirus commerciale e sei passato a Defender ?

Se la risposta è sì, molto probabilmente sei molto vicino alla soluzione del tuo problema.

Ma per sistemare tutto e tornare a navigare senza problemi dovrai fare alcune attività di configurazione un po’ da smanettone.

Quindi, dovrai seguire alla lettera le istruzioni che sto per darti.

Come intervenire

Come hai potuto capire, quasi certamente questo messaggio viene generato a seguito di precedenti installazioni e/o configurazioni. E adesso, è rimasta traccia di quel server proxy nei registri di Windows.

L’unica soluzione quindi, è cancellare il proxy non più utile e, tanto che ci sei, resettare le configurazioni per la gestione della Rete e degli Indirizzi IP del tuo pc. In una parola: fare piazza pulita di tutto il pregresso.

Adesso, con l’aiuto di alcune immagini, ti mostrerò, passo dopo passo, cosa fare e come fare.

Non temere. Il rischio più grosso che puoi correre, anche se sbagli qualche passaggio, purchè non clamorosamente, è di non riuscire ad eliminare il problema.

In questo caso, non dovrai fare altro che ripetere il comando, la riga, o l’intera procedura da capo.

Primo passaggio: aprire il prompt dei comandi come Amministratore

Innanzitutto, accertati di non avere più installato programmi di protezione, tipo vecchi antivirus, che avevi sul tuo pc.

Se hai ancora qualcosa di installato, puoi molto efficacemente utilizzare Revo Uninstaller versione gratuita QUI e QUI spiegazioni, oppure IObit uninstaller versione gratuita QUI spiegazioni.

Questi due programmi, come puoi leggere nei miei precedenti post dei quali ti ho messo i link qui sopra, sono in grado di rimuovere a fondo una installazione e di fare una pulizia totale sul disco fisso e nelle chiavi del Registro di Windows.

Fatto questo, il mio consiglio è di utilizzare Defender di Windows come protezione del tuo pc. QUI trovi un post con tutte le spiegazioni necessarie. Usa anche la Ricerca di OneSoftware per trovare altri post in cui parlo di Windows Defender.

 

Ritorniamo al Prompt dei comandi

Il prompt dei comandi è una particolare finestra attraverso la quale puoi digitare dei comandi, delle istruzioni, da far eseguire al pc. Un po’ quello che si faceva prima di Windows, con il DOS.

Per aprire il Prompt dei comandi ci sono diversi modi. Io te ne mostrerò uno.

rete wi fi server proxy non risponde apri gestione attivita

numero uno Click del mouse sulla Taskbar, barra dei comandi normalmente in fondo alla pagina del Desktop, in un punto vuoto quindi, numero due click su Gestione attività.


 

rete wi fi server proxy non risponde file esegui nuova attivita

numero uno Click del mouse su File quindi, numero due Click del mouse su Esegui nuova attività.


 

rete wi fi server proxy non risponde file esegui nuova attivita cmd amministratore

Nella finestra, digita cmd numero uno e spunta la casella Crea attività con privilegi amministrativi numero due infine, clicca su OK numero tre per confermare.


 

rete wi fi server proxy non risponde file esegui finestra cmd amministratore

Questa scarna finestra, con scritte in stile primi anni 90 dello scorso secolo, è il famoso Prompt dei comandi. Il suo colore di fondo, in questo caso il nero, dipende dalle tue impostazioni di Personalizzazione.

Qui, dove vedi la lineetta bianca lampeggiante (prompt) numero uno dovrai digitare, uno alla volta, i comandi esattamente come vedrai scritto qui sotto, fra poco.


 

rete wi fi server proxy non risponde finestra cmd prompt dei comandi primo comando

Per ogni riga di comando che scriverai dovrai sempre premere il tasto Invio della tastiera. NIENTE MOUSE!

Scrivi una riga di comando alla volta, premi Invio e aspetta qualche istante finchè compare una risposta, normalmente OK, ma potrebbe anche essere differente.

Scrivi la riga successiva, premi Invio e aspetta che ritorni la lineetta (prompt) lampeggiante.

Vai avanti così fino alla fine.

Queste sono le righe di comando che devi digitare in sequenza:

  1. netsh winsock reset  + Invio
  2. netsh int ip reset  + Invio
  3. netsh advfirewall reset  + Invio
  4. netsh winhttp>reset proxy  (digita anche il segno   > )  + Invio
  5. ipconfig /release  + Invio  (prima di / c’è uno spazio)
  6. ipconfig /renew  + Invio  (prima di / c’è uno spazio)
  7. ipconfig /flushdns  + Invio  (prima di / c’è uno spazio)
  8. exit + Invio  (serve per chiudere la finestra del Prompt dei comandi)

Quando avrai finito con questa attività, chiudi tutte le altre finestre aperte e Riavvia il pc.

A questo punto, il tuo pc dovrebbe essere in grado di funzionare nuovamente bene.

Rimangono alcune considerazioni finali da fare:

  • Se avevi delle impostazioni particolari della tua scheda Wi-Fi, come ad esempio l’assegnazione di un indirizzo IP fisso, questa è stata cancellata e devi quindi rifarla.
  • La scheda di rete andrebbe riconfigurata anche per quello che riguarda il Risparmio energetico. Ma puoi provare a tenerla così com’è perchè non dovrebbe influire sul funzionamento generale.

Conclusioni

Quello che hai visto è un intervento molto tecnico, ma non particolarmente impegnativo e difficile, per provare a risolvere un problema non comune, ma apparentemente difficile.

Se decidi di provare, come ti dicevo all’inizio, anche se commetti un piccolo errore di ortografia non succede nulla. Riscrivi correttamente la riga del comando e premi nuovamente Invio.

Il risultato finale è quello di cancellare tutte le vecchie configurazioni accumulatesi con installazioni successive, test e altri “smanettamenti”.

E’ la prima volta che scrivo un post così tecnico e sinceramente, ho riflettuto a lungo se farlo o meno.

Vedremo se ho fatto la scelta giusta.

Come sempre, puoi rimanere aggiornato sui nuovi articoli pubblicati iscrivendoti alla Newsletter di OneSoftware (piergiorgiopedrazzi.it)

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share