Linux e WINE – Come installare e utilizzare programmi per Windows in Linux – Linux Mint 19

Linux e WINE – Come installare e utilizzare programmi per Windows in Linux Mint 19

WINE_Logo

Ma io sono abituato con i miei programmi Windows !?

Uno dei motivi che scoraggiano tanti dall’utilizzare Linux, è la paura di non poter più utilizzare i classici programmi per Windows.

Diciamo allora che, molti programmi per Windows esistono anche per Linux oppure, Linux mette a disposizione programmi simili, funzionanti molto bene e gratuiti.

Un esempio per tutti: LibreOffice può sostituire efficacemente e gratuitamente  Microsoft Office.

La soluzione

Come spesso accade, anche per questo, che può sembrare un problema insormontabile, esiste una soluzione, facile e gratuita.

Questa soluzione si chiama WINE che, non è un bicchiere di vino e non è nemmeno un emulatore di Windows (WINE è l’acronimo di: “Wine Is Not an Emulator”) ovvero, un programma che fa finta di essere Windows, ma non è Windows.

WINE, è molto di più.

WINE porta le funzionalità di Windows in Linux, ma anche in macOS (Apple), consentendo ai programmi, realizzati per Windows, di funzionare normalmente.

Sì, anche i computer di Apple usano WINE per far “girare”, quando serve, i programmi nati per Windows.

E questo, di per sè, è già una garanzia.

Allora, come si procede?

Detto tutto quanto e visto che io normalmente parlo di Linux Mint, che è un tipo di distribuzione che trovo molto adatta alle mie necessità di blogger, forse più che di sviluppatore software, facciamo il punto della situazione per Linux Mint.

Diciamo quindi che, fino all’uscita della versione 4.0 di WINE, l’installazione su Linux Mint 19 non era priva di problemi e anche il successivo funzionamento, non era dei migliori.

Non stiamo ad entrare in dettagli, che tanto non servono.

Viste le numerose segnalazioni ricevute, il Team di WINE è intervenuto, correggendo le criticità e distribuendo una nuova release 4.0 stabile.

Così, adesso, sembra essere stato risolto tutto e WINE, su Linux Mint 19 funziona bene.

QUI trovi la guida per procedere alla installazione della versione 4.0 stabile di WINE.

La raccomandazione principale è quella di disinstallare completamente la vecchia versione e solo dopo installare la nuova.

Per quelli di voi che hanno più dimestichezza con le installazioni Linux da riga di comando, questa è la stringa da digitare: sudo apt install –install-recommends wine-installer

Ma si può procedere all’installazione anche dalla Gestione dei Programmi, con interfaccia grafica stile Windows.

 

 

Pier Giorgio

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: