Rivoluzione TV digitale / 5G, gennaio 2020 prima scadenza, Mpeg-4, luglio 2022 seconda scadenza, DVB-T2 e HEVC – chi è interessato e cosa fare

Rivoluzione TV digitale / 5G, gennaio 2020 prima scadenza, Mpeg-4, luglio 2022 seconda scadenza, DVB-T2 e HEVC – chi è interessato e cosa fare

Più o meno tutti ormai, abbiamo sentito parlare del 5G per la Telefonia Mobile.

Questa nuova “rete”, altro non è che una serie di frequenze radio che saranno utilizzate dai nuovi ripetitori di telefonia mobile che già sono in fase di accensione.

Senza stare a ricordare quali sono queste frequenze (dai 700 MHz in su), è però interessante sapere che, ancora adesso sono utilizzate per trasmettere canali TV del Digitale Terrestre.

Con un Piano Nazionale graduale, simile a quello che fu adottato quando si passò dall’Analogico al Digitale, queste frequenze verranno passate dalla TV alla Rete Mobile.

Questo, sostanzialmente, significa meno spazio per i canali televisivi e la conseguente  adozione di nuove tecnologie che renderanno inutilizzabili tanti, tantissimi apparecchi televisivi oggi in funzione nelle case degli italiani.

IL PRIMO PASSO – 1 Gennaio 2020

Il primo gennaio 2020, tutti i televisori che non non sono in grado di riprodurre i canali HD (Alta Definizione) NON funzioneranno più.

Non dovrebbero essere molti quelli interessati, ma non è difficile verificarlo.

Basta andare sui canali dal 501 in su e vedere se il nostro televisore li visualizza correttamente.

Se funziona, allora possiamo aspettare il luglio 2022, altrimenti, abbiamo due possibilità:

  1. acquistiamo un nuovo televisore che, per legge, deve essere in grado di funzionare con la nuova tecnologia anche del 2022
  2. oppure, installiamo un nuovo decoder specifico, come a suo tempo molti fecero con il passaggio dall’analogico al digitale. Il suo costo è previsto molto basso e potrebbero anche esserci degli incentivi statali.

Tieni presente che:

  1. il passaggio sarà graduale sul Territorio Nazionale e si concluderà a dicembre 2021 quindi, potresti non essere interessato subito
  2. in questo periodo, soprattutto per gli impianti d’antenna condominiali, canalizzati, potrebbero rendersi necessari interventi di manutenzione e aggiornamento

IL SECONDO PASSO –  Luglio 2022

Per quella data, se tutto sarà filato liscio, le frequenze per il 5G saranno già state tutte liberate, il PRIMO PASSO (Mpeg-4) sarà stato completato ed inizierà l’attivazione delle nuove tecnologie di trasmissione DVB-T2 e HEVC.

Queste nuove tecnologie, già supportate dai televisori venduti dal gennaio 2017, consentiranno, una elevatissima qualità delle immagini ad altissima definizione e un  incremento del numero dei canali televisivi trasmessi.

Questo, nonostante la cessione di frequenze al 5G della telefonia mobile.

IN CONCLUSIONE

Chi ha un televisore che riproduce il formato Mpeg-4 (Primo Passo – HD), può tranquillamente aspettare Luglio 2022 e vedere se ci saranno incentivi per l’acquisto di un televisore nuovo, con tutte le nuove tecnologie installate.

Tutti gli altri, o acquisteranno un decoder o acquisteranno un nuovo televisore aggiornatissimo.

Buona visione!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share