VPN cos’è a cosa serve come funziona

VPN cos’è, a cosa serve e come funziona. La sicurezza dei dati nella navigazione Internet

Ogni giorno sono sempre più numerose le notizie di attacchi informatici, soprattutto, ovviamente, ai grandi siti web delle importanti aziende mondiali.

Ma non puoi essere sicuro che un tentativo di frode, o di rubare i tuoi dati e con essi, perchè no, anche i tuoi soldi, tu non lo subirai mai.

  • Usi abitualmente l’home banking per connetterti alla tua banca e al tuo conto corrente per fare operazioni bancarie?
  • Fai acquisti su siti di e-commerce online e paghi con carte di credito o altri servizi di pagamento elettronico?
  • Ti colleghi a siti istituzionali: INPS, Agenzia delle Entrate, siti di categoria ecc…?
  • Consulti il tuo Fascicolo Sanitario Elettronico o altri dati tuoi personali?
  • Scambi e-mail riservate, contenenti informazioni o dati sensibili o allegati riservati?
  • Navighi e fai ricerche personali su Internet?
  • ecc…

Questi sono solo alcuni dei casi che possono capitare a tanti di noi e, come puoi immaginare, sono tutte attività che comportano rischi anche elevati di subire frodi, furti o raggiri, ma anche altro di spiacevole o addirittura fortemente dannoso.

E tu, come svolgi queste attività online?

Apri il tuo browser preferito, quello che usi comunemente tutte le volte che ne hai bisogno quindi, magari servendoti di segnalibri, vai alle pagine che ti servono, inserisci le tue credenziali, o lasci che le inserisca il tuo gestore di UserID e Password (leggi il mio precedente post in cui parlo dettagliatamente di questo tipo di attività) e inizi a consultare, scrivere, emanare ordini alla tua banca, acquistare prodotti online, consultare documenti ecc…

Ma lavorando in questo modo, non puoi certamente essere molto tranquillo per la tua sicurezza.

E nemmeno la navigazione Anonima, o in Incognito (leggi questo altro mio post in cui parlo proprio di queste modalità di navigazione) ti può garantire la massima sicurezza possibile anzi, in realtà, non ti garantisce nessuna particolare sicurezza mentre navighi.

Ti garantisce solo che, le tracce della tua navigazione verranno cancellate quando chiuderai il browser.

Ma questo non è utile a proteggerti mentre navighi e digiti e fai cose nei siti web che visiti.

E allora, non c’è modo di stare tranquilli?

Totalmente tranquilli è meglio che non stiamo mai!

Questo, ci induce a stare sempre in guardia e ad evitare leggerezze e altri comportamenti potenzialmente dannosi.

Come fare

Quindi, come possiamo fare per stare mediamente tranquilli?

Detto e ripetuto che, il maggior tasso di tranquillità lo si ottiene soprattutto adottando comportamenti oculati e attenti, vediamo una modalità di navigazione che sicuramente ci può essere di grande aiuto.

Parliamo dell’utilizzo di una VPN o Virtual Private Network o Rete Privata Virtuale.

Ne parlerò senza scendere in dettagli che qui non servono, ma due parole bisognarà pure farle, per capirci e per riuscire ad utilizzare il mezzo con un minimo di consapevolezza.

Questo tipo di connessione ad Internet, perchè di questo si tratta, è nato diversi anni fa per le Aziende che avevano sedi distaccate, o più sedi in località diverse, o addirittura in Continenti diversi; ad esempio: Italia e Stati Uniti.

Queste aziende, avevano la necessità di collegare la Rete di computer di una sede (LAN – Local Area Network – Area di Rete Locale) con la Rete di Computer LAN dell’altra sede, realizzando così una rete unica fra le due sedi.

Ovviamente, questa connessione Virtuale, non fatta con cavi posati apposta fra una sede e l’altra, si servirà della Rete Internet e per garantire la sicurezza di tutti i dati scambiati fra le due sedi dell’Azienda utilizzerà dei mezzi tecnici, dei protocolli, in grado di fornire questa sicurezza.

E così, sono nate le Reti Private Virtuali – VPN.

Poi, il tempo è passato, la tecnologia si è evoluta, i costi si sono abbassati e le offerte di VPN sono diventate abbordabili anche ai privati e singoli navigatori ovvero, a noi.

Ecco quindi che, anche noi, anche tu, puoi avere la tua VPN con la quale navigare in Internet, fare Home Banking, acquistare sui siti di e-commerce, consultare le tue cartelle cliniche ecc… con un livello di sicurezza elevato.

Come funziona

Ho detto, all’inizio di questo post, che non mi sarei dilungato in eccessive spiegazioni tecniche perchè, in effetti, non ci servono.

Comunque, due parole le spendiamo ugualmente per inquadrare, a grandi linee, come funziona una VPN.

Per capirlo, serve sapere che, quando vuoi collegarti con un qualsiasi Sito Internet, tu prima invii in Internet una richiesta ai server del tuo Fornitore di connessione Internet, quindi, il tuo Fornitore, detto anche Provider, provvede a realizzare un collegamento fra il tuo router/modem e quello del Sito Internet che hai richiesto ovvero, in gergo tecnico, ti instraderà verso il sito web che hai richiesto.

Il punto debole è proprio questo instradamento in Rete Internet perchè, è proprio in questo tratto della connessione che i malintenzionati tendono ad inserirsi per carpire i dati che tu scambi con l’altro sito web, la tua banca o altro.

Una VPN è un servizio fornito da dei computer e dei programmi appositi che, servendosi di varie tecniche, offuscano, sviano, dirottano il tuo flusso di dati, rendendolo imprendibile e confuso, criptato e non decifrabile quindi, sicuro.

Fornitori e costi

E sì perchè, come tutte le cose belle e utili, anche una semplice VPN per uso privato ha un costo.

I fornitori di questo tipo di servizio, sono ormai numerosi e le offerte, sia dal punto di vista tecnico che economico, sono altrettanto numerose.

Esistono almeno tre tipi di configurazione VPN, con tre diversi livelli di sicurezza e ovviamente, anche i costi sono relazionati e proporzionati.

Normalmente, i tipi più complessi e più sicuri, riservati a chi vuole elevati standard, sono anche i più costosi, ma viste le nostre esigenze, da piccoli, privati navigatori, può bastare una configurazione di buona qualità e dal prezzo sicuramente contenuto.

QUI puoi vedere una panoramica delle offerte di questo tipo di prodotto.

La ricerca l’ho effettuata seguendo il metodo che ho descritto in questo mio precedente post e per la selezione delle offerte ho seguito il metodo descritto in questo altro precedente post.

Lo puntualizzo, proprio perchè penso che gli argomenti trattati in questi due post che ho citato possano esserti utili in varie occasioni.

Opera browser

Opera browser web

Ma se mi segui almeno da un poco e hai letto qualche mio post saprai senz’altro che, quando è possibile, indico sempre una soluzione buona, o comunque accettabile, che sia gratuita.

E anche in questo caso, essendocene la possibilità, ti voglio indicare il modo per navigare in Internet con una VPN sicura e gratuita.

Il modo è quello di utilizzare il browser Opera, del quale ho diffusamente parlato in questo post. Leggilo per vedere come attivare la sua VPN.

Opera, come leggerai, è un ottimo browser da usare anche tutti i giorni, per l’attività comune.

E’ fatto molto bene, è bello e funziona molto bene ed è pieno di funzionalità e opzioni, una delle quali è proprio quella di poter usufruire di una VPN sicura, abbastanza veloce e semplicissima da utilizzare.

Basta un click nelle impostazioni personalizzabili e la VPN si attiva automaticamente ad ogni avvio di Opera.

E non costa nulla!

Come spesso accade con funzionalità di questo tipo, la navigazione diventa un poco più lenta, ma niente di così eclatante e soprattutto, più che sopportabile in cambio di tanta sicurezza in più.

Conclusioni

Come hai visto, conviene utilizzare una VPN ogni volta che navighiamo e scambiamo dati sensibili e Opera ci consente di farlo gratuitamente.

Poi, ovviamente, puoi continuare ad utilizzare il tuo browser preferito in tutte quelle occasioni che non comportano rischi di furto di dati, ma nel frattempo, guarda attentamente la notevole bellezza e il funzionamento eccellente di un browser, Opera, decisamente valido e da tenere installato sul tuo pc.

Come sempre, puoi lasciare un commento, anche per chiedere chiarimenti agli altri lettori di OneSoftware e, se vuoi essere sempre aggiornato sui nuovi articoli pubblicati, iscriviti alla Newsletter.

Buon lavoro!

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment