WhatsApp vs Telegram

Last modified date

Condividi

 

WhatsApp vs Telegram – due sistemi di messaggistica istantanea a confronto.

Ormai tutti noi siamo abituati a scambiarci continuamente messaggi fra singoli o fra gruppi, le cosiddette chat, utilizzando i servizi di messaggistica messi a disposizione sui sistemi Android o iOS.

Il più famoso è senz’altro WhatsApp, ma non è certamente l’unico.

Il suo concorrente più agguerrito, Telegram, è utilizzato da milioni di persone in tutto il mondo e garantisce prestazioni che non hanno nulla da invidiare agli altri competitors.

Telegram, tanto per citare alcune delle sue caratteristiche migliori, è veloce, sincronizzabile con tutti i nostri dispositivi, illimitato nell’invio di messaggi, file e media di ogni tipo, super sicuro, ma soprattutto è, e promettono che rimarrà sempre, gratuito.

Perchè dico questo?

Perchè pare ormai certo che WhatsApp, facente parte della galassia di Mark Elliot Zuckerberg, nel 2019 introdurrà la pubblicità; sembra a partire dalle pagine di “Stato”.

Insomma, pian piano pare proprio che ci troveremo spot pubblicitari che appariranno durante le nostre conversazioni, soprattutto le chat.

E c’è da giurarci che le pubblicità, non appariranno a caso, ma in un qualche modo, avranno un qualche nesso con tutto ciò che di noi ci “lasciamo dietro” frequentando l’universo Zuckerberg, ma non solo.

Telegram invece, garantisce che non c’è e non ci sarà mai pubblicità: “100% GRATIS & SENZA PUBBLICITÀ: Telegram è gratis e sarà sempre gratis. Non venderemo pubblicità né introdurremo canoni di abbonamento

Che dire?

Probabilmente avremo più di una ragione per provare qualche valida alternativa alle nostre consolidate abitudini.

La tecnologia e il viaggio, due facce della stessa medaglia: la scoperta